Domaine de Charance

Il domaine de charance: montagna, parco e giardino

Sede del Conservatorio Botanico e del Parco Nazionale degli Écrins, il Domaine de Charance dista 4km dal centro di Gap.
Questo sito naturale unico accoglie escursionisti, sportivi e famiglie.
A Charance tutti possono soddisfare la loro voglia di natura.

 

Addossato alla montagna di Charance che lo protegge dai venti, il Domaine de Charance è una tenuta soleggiata con giardini terrazzati situata a 1000 metri d’altezza.
Si affaccia sul bacino di Gap e la valle del fiume Durance, in questo luogo unico situato nelle Alpi meridionali è possibile scoprire e ammirare la natura.
Il Domaine de Charance è di proprietà della città di Gap, che ne garantisce la gestione.

 

Inizia la mattinata alla conquista della vetta del Pic de Charance, che domina Gap dall'alto dei suoi 1852 m.
Percorri “la piste de l’écureuil” (il sentiero dello scoiattolo): una divertente escursione in famiglia. Una lumaca gigante, una civetta appollaiata su un ramo e altre sorprese, che di scoperta in scoperta vi condurranno fino alla terrazza arroccata di Rochasson, uno dei punti panoramici più belli di Gap.
Continua l’escursione per raggiungere la vetta e verrai ricompensato con un panorama mozzafiato, con una tavola d’orientamento situata proprio sopra la Brèche, la porta naturale delle creste, un “balcone aereo” roccioso che si affaccia sui vasti territori del Gapençais, del Dévoluy e del Champsaur.

 

Secoli di storia

Dal X al XV secolo: un castello

Nel Medioevo un antico castrum si stagliava sulle alture di Charance. La famiglia De Saint - Marcel deteneva la roccaforte sotto l'autorità dei Conti di Provenza.

Il 12 maggio 1309 il vescovo di Gap acquistò la tenuta. Il castello venne quindi denominato "Château des évêques" (Castello dei vescovi) e tale rimase fino a dopo la Rivoluzione francese.

 

Nel XVI e XVII secolo: le mosse sbagliate della storia

L’antica residenza lasciata in rovina fu trasformata dal vescovo Gabriel di Sclaffanatis in "una grande casa con annessi agricoli".

La proprietà era allora una vasta zona agricola. Nel 1569, durante le guerre di religione, i "riformati" saccheggiarono la tenuta, che fu rimessa in sesto solo nel 1644 dal vescovo Arthur de Lionne. In seguito, si verificò un nuovo episodio drammatico, “l’incendio di Gap del 1692": il duca di Savoia, ostile a Luigi XIV, incendiò la città e fece uccidere numerosi abitanti. 

La tenuta fu nuovamente distrutta, e instancabilmente i vescovi la ricostruirono. Questa volta fu Charles Benigne Hervé, nel 1694, a dare alla proprietà l’aspetto che ha oggi. Può senza dubbio essere considerato il fautore di questa residenza, che è divenuta il "Château de Charance", con le sue prime terrazze. 

 

XVIII secolo: la rivincita dell'Illuminismo

Il vescovo Jacques Marie Caritat de Condorcet decise di rendere Charance una "residenza di piacere". Gli annessi agricoli conservarono il loro uso, ma il palazzo venne abbellito. Una cura particolare fu dedicata al giardino terrazzato. Il suo successore, il vescovo Jean Baptiste Marie de Maillé de la Tour Landry, seguì le orme del proprio predecessore, rendendo l’edificio "il castello più incantevole che si possa trovare nel giro di venti leghe" e ne fece la sua residenza principale fino al 1784.

La rivoluzione pose fine al secolare regno dei vescovi sul castello di Charance. La tenuta, confiscata come “Bene Nazionale”, fu venduta all'asta il 26 febbraio 1791.

 

XIX secolo: Una natura romantica

Molti ricchi proprietari si susseguirono nella proprietà e per la prima volta emerse una grande ambizione paesaggistica. Dalla parte posteriore del palazzo fino ai piedi della montagna, Charance si trasforma in un giardino “all'inglese”: cascate, specchi d’acqua,  un deposito per le imbarcazioni e sentieri curati nel sottobosco.

 

Nel XX secolo: apertura e rinascita

Il Domaine de Charance è stato acquistato nel 1973 dal comune di Gap, che desiderava aprirlo al pubblico. Il giardino terrazzato, registrato nel 1988 nell’inventario dei Monumenti Storici, è stato completamente ristrutturato. 

 

21° secolo: un messaggio

Charance continua a migliorare. Questo sito, con un fascino fuori dal comune, e di cui gli abitanti di Gap vanno molto fieri, è sia una testimonianza storica che una figura emblematica della conservazione dell'ambiente.

 

Fonte: © Service Domaine de Charance

Giardini terrazzati

Situato nel cortile davanti alChâteau de Charance, il giardino, classificato “Jardin remarquable” (Giardino straordinario) è composto da 4 terrazze.

La struttura di base risale al XVI secolo. Durante quest’epoca, in cui la tenuta ospitava il vescovado di Gap, il giardino aveva una funzione più pratica (frutteto e orto) piuttosto che ornamentale. La città di Gap ha acquisito la tenuta nel 1973 e lanciato un concorso di paesaggista nel 1993 per restaurare il giardino.

Sui quattro terrazzamenti sono presenti sia piante selvatiche che piante coltivate, per rappresentare la ricchezza della biodiversità nel dipartimento delle Hautes-Alpes.

 

Apertura: tutti i giorni da aprile a fine ottobre. Ingresso libero.

 

A luglio e agosto vieni a goderti una pausa relax sulle sdraio messe a disposizione.

La collezione di rose antiche

Una collezione unica di 600 varietà di rose antiche. La loro copiosa fioritura e i profumi inebrianti ti ricorderanno le rose dei giardini di una volta.

 

 

Apertura: tutti i giorni da metà giugno a metà luglio. Ingresso libero.

L'arboreto

Percorso intorno al lago con 15 pannelli che descrivono gli alberi presenti nella tenuta.

 

Percorsi di trail running

Parti alla scoperta dei percorsi della più celebre gara di trail running delle Alpi meridionali: la Gap'en Cîmes (6 percorsi, 2500 partecipanti)!

 

I più sportivi possono andare alla conquista della vetta del Pic de Charance, scoprire il villaggio di Rabou,costeggiare le fortezze del Pic de Buree risalire l’imponente Pic de Gleize.

Charance in famiglia

Desideri visitare il Domaine de Charance in famiglia? Non esitare! Con le sue aree pic-nic, il parco giochi per bambini e tante attività di caccia al tesoro, Charance è il luogo ideale in cui grandi e piccoli possono divertirsi e trascorrere una piacevole giornata.

La “piste de l’écureuil” (sentiero dello scoiattolo) riserva belle sorprese lungo tutto il percorso: seguendola si raggiunge la vetta del Pic de Charance, con la sua vista panoramica a 360°. Con tutta la famiglia, vai alla ricerca di animali di legno nascosti lungo il sentiero, per una passeggiata di circa 1h30-2h.

 

“Le Mystère des Ténèbres” (Il Mistero delle Tenebre), un'avventura indimenticabile da vivere con la famiglia nel cuore del bosco del Domaine de Charance. A partire da 6 anni.

Maggiori informazioni qui

 

Informazioni pratiche - periodo estivo

Una linea di autobus "Linéa" GRATUITA (n° 73) collega il centro città al Domaine de Charance. 

Un punto informazioni è aperto nel parcheggio della tenuta di Charance: da lunedì a venerdì dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00, week-end e giorni festivi dalle 14:00 alle 18:00.

Snack.

Passeggiata La pista dello scoiattolo / gratis
Caccia al Tesoro I Misteri delle Tenebre / 15 € (pacchetto attività in vendita nei nostri Uffici del Turismo / servizio Animazione Charance)

 

Toutourisme : cani al guinzaglio. Vari ruscelli e punti d’acqua in tutta la tenuta.
Passeggiate ed escursioni accessibili, difficoltà variabile.

 

Jardin alpin de Gap-Charance

Ti piacerebbe passeggiare sulle Alpi per scoprire la loro incredibile biodiversità?

Il Jardin Alpin de Gap - Charance vi invita a scoprire 20 habitat naturali e semi-naturali delle Alpi francesi, dalla pianura ai picchi più alti. Ambienti naturali umidi e aridi, boschi e praterie, biodiversità delle piante coltivate, ghiaioni... sono presentati attraverso 5 pannelli che scandiscono il percorso.

Vuoi saperne di più? Puoi trovare descrizioni dettagliate dei vari habitat naturali sul sito web: www.jardinalp.fr

Situato sul territorio della tenuta municipale di Charance, il Jardin Alpin de Gap - Charance è stato creato dal Conservatorio botanico nazionale alpino con il sostegno della città di Gap. Fa parte della rete “Jardinalp”, costituita da 8 giardini alpini franco-italiani.

Fonte: © Jardins Alpins

 

3 itinerari di la scoperta degli habitat naturali vicino al giardino alpino:

  • Pic de Gleize: trekking tra praterie alpine, ghiaioni e pareti rocciose;
  • Canal du Drac: escursione a piedi o in bicicletta tra boschi, brughiere e garighe;
  • Montagne d'Aujour e Crêt des Selles: circuito ciclistico tra i fiumi Buëch e Durance, alla scoperta delle varietà di Serratula tipiche delle Alpi.

 

Percorsi interattivi e tracciati GPX

 

Accesso libero e gratuito tutti i giorni dal 1 aprile al 1 novembre dalle 8:00 alle 19:00.
Gruppi su prenotazione.

 

Contatti e accoglienza gruppi: gap-charance@jardinalp.fr

 

Maggiori informazioni:

@jardinalp@CBNAlpin
www.jardinalp.fr

 

Logo del giardino alpino    Cartografia in pdf

Visite guidate ai giardini alpini

visite Elsa en cours - © Sophie Vialatte-Bissuel - CBNA

Jardin alpin : visite à l'heure du changement climatique

05000 Gap

Jardin alpin : visite à l'heure du changement climatique

Quoi de mieux qu'une balade à travers 20 milieux naturels et semi-naturels des Alpes pour décrypter l'impact du changement climatique et les évolutions possibles de nos paysages ? ...

Telefono

04 92 53 56 82

06-32-91-03-68

Saperne di più

visite enfants - © Lucie Bonnet - CBNA

Le jardin alpin à hauteur d'enfants

5000 Gap

Le jardin alpin à hauteur d'enfants

Une découverte ludique du Jardin alpin de Gap-Charance : on se hisse à hauteur d'enfants !

Telefono

04 92 53 56 82

06-32-91-03-68

Saperne di più

 - © Sophie VIALATTE-BISSUEL - CBNA

Jardin alpin : une visite à l'heure du changement climatique

05000 Gap

Jardin alpin : une visite à l'heure du changement climatique

Une balade à travers les Alpes
Cette visite commentée du Jardin alpin de Gap-Charance propose un voyage à travers les paysages des Alpes à l'heure du changement climatique. ...

Telefono

06 32 91 03 68

Saperne di più

...