Spazi preservati

NATURA 2000

I siti Natura 2000 sono strumenti fondamentali della politica europea per la conservazione della biodiversità e mirano a tenere maggiormente conto delle problematiche della biodiversità nelle attività umane.
Questi siti sono designati per proteggere un certo numero di habitat e di specie rappresentative della biodiversità europea.

 

Tra Buëch e Durance, la Zona speciale di conservazione (ZSC) "Céüse, Montagne d'Aujour, Pic de Crigne e Montagne de Saint Genis" copre più di 6.900 ettari e 18 comuni delle Hautes-Alpes. Si tratta di una zona di transizione tra il dominio mediterraneo e quello alpino, dove le influenze dominanti variano a seconda del settore e dell'esposizione.

Questo sito a prevalenza forestale (79% della superficie) si trova ad un'altitudine compresa tra i 620 e i 2015 metri, creando un mosaico di ambienti naturali contrastanti che favoriscono la presenza di una flora e di una fauna eccezionali. In particolare, coleotteri mangia-legno come il Rosalie des Alpes o il cervellone Lucane si trovano nelle vecchie foreste del sito, il Damier de la Succise in ambienti aperti, il Sabot de Vénus ai margini delle foreste di faggio secco e 17 specie di pipistrelli sulle 34 presenti nella Francia metropolitana.

Alcune specie vegetali sono notevoli sul sito per la loro rarità nelle Hautes-Alpes o in Francia, come la Benoîte à fruits de deux sortes (Geum heterocarpum), la Genista radiata (Genista radiata) o la Chiendent pectiné (Agropyron cristatum).

Chaudun: un villaggio dove il tempo si è fermato

Se il villaggio di Chaudon fondato nel 1593 fu abbandonato dai suoi abitanti alla fine del XIX secolo, oggi è nel cuore di una vasta area con paesaggi selvaggi e all’incrocio di cammini per grandi o piccole escursioni.  Situato tra 1300 e 1350 m, questo largo vallone circolare, dove convergono torrenti, è circondato da vette che superano i 2000 m d’altezza, come il picco di Gleize.

Qui regnano una fauna e una flora ricche e varie che arricchiscono questo sito classificato Natura 2000. Il muflone (che conta qui più di 500 congeneri), l’abete del bosco del Champitre o l’anemone pulsatilla sono emblematici di questa biodiversità.

Sono disponibili 2 versioni della passeggiata, una delle quali è più orientata alla famiglia.

 

BauTurismo :  I cani sono i benvenuti nelle zone Natura 2000. Fate attenzione, tuttavia, che non interferiscano troppo con la fauna locale.

 

SPAZI PRESERVATI

La zona umida di Piles

Situata a La Saulce, facilmente accessibile in auto e in bus, è un sito gestito dalla LPO (Istituto Protezione Uccelli) PACA.

Questo sito si compone di vari habitat: foresta alluvionale, canneti, stagno, prati da sfalcio..

Basta seguire le libellule e lasciarsi guidare dai cartelli pedagogici. In effetti, lungo tutto il sentiero si trovano dei cartelli esplicativi che vi forniranno informazioni sugli habitat e le varie specie del sito.  All’inizio della primavera, avrete l’occasione di osservare la fauna e la flora che si svegliano dopo lunghi mesi d’inverno. Questo sito possiede una grande biodiversità con 22 specie di odonati censite ma anche anfibi, mammiferi e uccelli.

Un’uscita consigliata in famiglia dove tutti impareranno qualcosa.
Testate le vostre conoscenze con i piccoli giochi che vi sono proposti nel corso della passeggiata.